Cronaca

Luogo di un delitto diventa discarica, l’intervento delle guardie ambientali

NOCERA SUPERIORE. Tre anni prima nello stesso punto venne commesso un efferato omicidio. Oggi, dopo soli 3 anni, qualche incivile ha invece deciso di utilizzare quel posto come discarica improvvisata. Tra i numerosi rifiuti abbandonati anche computer, calcolatrici, casse dei supermercati ed igienici frantumati.

In via Lamia, in quel tunnel artificiale creato dall’autostrada Napoli-Salerno, una prostituta fu brutalmente uccisa. Invece di rispettare il luogo segnato dalla tragedia oggi è possibile trovarci di tutto.

Le guardie ambientali, dopo un sopralluogo, hanno denunciato il tutto ai vigili urbani: «hanno detto che lunedì prenderanno provvedimenti – ha spiegato uno di loro -. Gli abitanti della zona mi hanno raccontato che da anni stanno segnalando, senza riscontro, il degrado con cui sono costretti a convivere. Chiedono l’installazione di una telecamera di sorveglianza».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button