Cronaca

Maiori, uomo travolto da un furgone: muore dopo una lunga agonia

SALERNO. Travolto dal furgoncino di proprietà dell’amico, mentre faceva manovra, nel tratto di strada che va da Maiori a Tramonti lo scorso 27 maggio.

Aniello Di Pietro, 58 anni, è morto dopo una lunga agonia nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno, dove è stato trasportato d’urgenza con eliambulanza dall’ospedale di Costa D’Amalfi a seguito di complicazioni.

L’uomo, fu immediatamente soccorso ma le sue condizioni sono apparse subito gravissime: l’uomo ha riportato lesioni ai polmoni e un’emorragia interna all’addome. Per questo, è stato tenuto in vita con drenaggi farmacologici per cercare di stabilizzare le sue condizioni.

Ma nonostante l’intervento dei medici, per Di Pietro non c’è stato nulla da fare.

Questo incidente ha lasciato, di nuovo, l’amaro in bocca ai cittadini di Maiori e delle zone limitrofe.

Le scarse condizioni di sicurezza della strada provinciale in questione sono sempre state oggetto di polemiche e reclami da parte dei residenti.

È soprannominata “strada killer”; proprio la settimana scorsa, una donna ha perso la vita su quel tratto.

 

 

 

Articoli correlati

Back to top button