Migranti trasferiti: da Sarno parte un gesto di solidarietà per i bambini

migranti

I bambini si mobilitano e chiedono aiuto ai più grandi di trovare una casa che ospiti i giovani migranti. Da Sarno parte un gesto di solidarietà

I bambini si mobilitano e chiedono aiuto ai più grandi di trovare una casa che ospiti i giovani migranti. Da Sarno parte un gesto di solidarietà senza precedenti ad opera di un gruppo di bambini della storica scuola media statale “Amendola” situata in via Roma.

Da Sarno un gesto di solidarietà senza precedenti per i migranti trasferiti

A Sarno un gesto di solidarietà senza precedenti per i migranti trasferiti. Così i bambini della storica scuola media statale “Amendola” chiedono l’intervento degli adulti per aiutare a trovare casa ai giovani migranti trasferiti senza preavviso.

Un appello finalizzato a coinvolgere la comunità e a sollecitare gesti di solidarietà verso chi ha bisogno e vive un momento storico irto di controversie e difficoltà.  L’appello lanciato è del tutto “inusuale”, almeno per determinate fasce della popolazione ma tra i giovani funziona tantissimo: attraverso una serie di messaggi Whatsapp si chiede l’aiuto per i giovani migranti trasferiti.

A favorire l’iniziativa, è stata probabilmente la conoscenza diretta dei bambini di alcuni compagni di scuola, figli di migranti ormai inseriti nella comunità. Sulla questione è già intervenuto l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Sarno:  «Come amministrazione comunale stavamo lavorando molto per l’integrazione di questi ragazzi, insieme ai volontari delle scuole»


Fonte: La Città

TAG