Cronaca

Morto nel cantiere: dopo 12 anni processo tutto da rifare

SALERNO. Dopo dodici anni il processo per la morte di Angelo Viteritti è tutto da rifare.

Angelo Viteritti morì nel cantiere in cui lavorava sulla Salerno-Reggio Calabria nel territorio di Sicignano degli Alburni, nel 2005.

Fin da subito si parlò di incidente sul lavoro.

La Procura di Salerno, secondo quanto riporta La Città, aprì, poi, un’inchiesta sfociata nel rinvio a giudizio di dodici persone; eppure, dopo tutto questo tempo, quel processo è ancora alla prima udienza.

Il processo è bloccato a questo primo stadio a causa perché dalla data di inizio del dibattimento, fissata per il 2009, sono cambiati tre giudici e ogni volta si è dovuto ricominciare daccapo, in attuazione di una norma che premette agli imputati di non acconsentire all’acquisizione di quanto è stato già fatto.

Articoli correlati

Back to top button