Amalfi: rinvenuto uno squalo a 400 mt dalla costa

guardia costiera

Rinvenuta una carcassa di un pesce cane in evidente stato di decpomposizione sulle coste dell'amalfitano, dei bagnanti ne hanno fatto la scioccante scoperta

AMALFI. Sulla costa d’Amalfi, nel pomeriggio di ieri, intorno alle ore 15 è stato avvistato uno squalo. La Capitaneria di Porto è stata contattata da alcuni bagnanti che, a 400 metri circa dalla costa, di fronte alla spiaggia del Duoglio, si sono spaventati alla vista di questa enorme e inerme creatura.

Giunti prontamente sul posto dell’avvistamento, a bordo di una motovedetta, i militari coordinati dal prode Antonino Giannetto, hanno esaminato accuratamente il contesto e hanno constatato che si tratta di un pesce cane morto, lungo all’incirca 4 metri, la cui carcassa giaceva in un evidente stato di decomposizione. Una volta allertati i sanitari dell’Asl, è stato disposto, in merito a ragioni igienico sanitarie, l’inabissamento su una profondità di 100 metri.

TAG