Cronaca

Neonata lanciata dalla finestra, perizia per stabilire se la madre potrà affrontare il processo

Neonata morta a Roccapiemonte: nuova perizia per la madre. Un consulente dovrà stabilire se la donna potrà affrontare il processo

Una nuova perizia per far sulla vicenda della neonata morta Roccapiemonte esattamente un anno fa, quando la piccola Maria morì dopo essere caduta dalla finestra di casa. Il giudice dell’udienza preliminare – come riportato dall’edizione odierna del quotidiano La Città – ha nominato un consulente che avrà il compito di effettuare una perizia per stabilire se Margherita Galasso, madre della bambina, potrà sostenere o meno il processo.

Neonata morta a Roccapiemonte: nuova perizia

Il pm Roberto Lenza della Procura di Nocera Inferiore ha chiuso le indagini in primavera, chiedendo il rinvio a giudizio al gup che ora ha incaricato il consulente di effettuare la perizia sulla 42enne, in particolar modo sulle sue condizioni psicologiche e – di conseguenza – sulle capacità di sostenere un eventuale processo.

Un anno fa la tragedia

Il 2 settembre del 2020 la piccola Maria, neonata di pochi mesi, fu trovata morta in una siepe sotto il balcone di casa. Dopo le prime indagini, si è arrivati all’accusa di omicidio volontario per la 42enne Margherita Galasso ed il 48enne Massimo Tufano, genitori della bambina.

Articoli correlati

Back to top button