Nocera Inferiore, spari e droga nel parcheggio dell’ospedale: parla l’ex vicequestore

ospedale-nocera-inferiore-uomo-trombosi-salvato

Nocera Inferiore, spari e droga nel parcheggio dell'ospedale: parla l'ex vicequestore. Il gruppo D'Elia si sarebbe mosso in maniera singolare

Nocera Inferiore, spari e droga nel parcheggio dell’ospedale: parla l’ex vicequestore. Il gruppo D’Elia si sarebbe mosso in maniera singolare.

Il parcheggio dell’ospedale di Nocera come luogo di spari e droga

Si è tenuta ieri, presso il Tribunale di Nocera Inferiore, la deposizione dell’ex vicequestore della polizia Giuseppina Sessa in merito all’inchiesta “Un’Altra Storia”. Come riporta “Il Mattino”, si tratta di un caso che vede 33 individui accusati di diversi reati, tra cui associazione mafiosa, droga e spari. I fatti risalgono al 2016 e nelle indagini sono coinvolti gli uomini del gruppo D’Elia.

Nella fattispecie, l’ex vicequestore precisa che il parcheggio dell’ospedale Umberto I era stato sfruttato non solo per favorire lo spaccio di droga, ma anche per sparare alcuni fuochi d’artificio quando Francesco D’Elia passò dal carcere alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

TAG