Cronaca

Orrore a Pontecagnano: commerciante legato e torturato da banditi di Battipaglia

PONTECAGNANO. Scene da ‘Horror’ quelle consumatesi questa notte a Pontecagnano.

La vittima è un commerciante che mentre rientrava a casa è stato aggredito da tre malviventi incappucciati e armati di machete e mazze da baseball.

Pare che i banditi abbiano avuto una soffiata: il commerciante possedeva un quadro di Picasso di svariate migliaia di euro. Ma la vera tragedia si è consumata quando la vittima è stata legata ad una sedia, imbavagliata e costretta ad indicare le tele di maggior pregio. Sì, perchè oltre al Picasso in casa vi era una vera e propria galleria d’arte.

Il proprietario è stato eroico: ha resistito per trenta minuti alle torture ed a quel punto i ladri, spaventati dai rumori di alcune macchine si sono dati alla fuga, accontentandosi di portar via un cellulare, 500 euro, ed una Lancia Y (macchina con la quale sono scappati).

Allertati i Carabinieri di Battipaglia che hanno intercettato prima uno dei malviventi, e successivamente gli altri due. Tutti e tre ora sono stati arrestati e trasferiti al carcere di Fuorni con l’accusa di rapina pluriaggravata e sequestro di persona.

Articoli correlati

Back to top button