Cronaca

Orrore nel salernitano, cane “giustiziato” dopo aver aggredito il suo padrone

CAVA DE’ TIRRENI. Un cane è stato soppresso in modo sommario da ignoti dopo che l’animale aveva aggredito il suo padrone.

Questo quanto accaduto in via Salvo D’Acquisto a Cava de’ Tirreni mercoledì scorso.

Cane “giustiziato” dopo aver aggredito il suo padrone: i dettagli

L’uomo, aggredito dal suo pitbull è stato ricoverato in ospedale per curare le ferite profonde. Solo l’intervento di alcuni passanti ha evitato il peggio con il cane inferocito che stava per azzannare alla gola l’uomo.

L’animale è stato ritrovato morto poco dopo, però.

La locale sezione della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, allora, attraverso una nota diramata ieri, ha definito “grave e incivile” l’uccisione del pitbull.

La nota

Dalla Lega, infatti, chiariscono che se l’animale è stato ucciso durante l’attacco al proprietario, salvando in tal modo la vita all’uomo, si sarebbe parlato di legittima difesa.

Ma se – come sembra avere contezza la locale sezione – il pitbull è stato ucciso barbaramente dopo che era già stato allontanato dall’aggredito e non costituiva più una minaccia, allora di certo i fatti cambiano.

Secondo il comunicato diramato dall’associazione è stata fatta giustizia sommaria e il cane è stato impiccato con un fil di ferro e addirittura sembra esserci un video a testimoniarlo. Tale episodio, se confermato, costituirebbe reato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button