Cronaca

Pagani: Antonio Petrosino D’Auria a processo per tentata estorsione

PAGANI. Antonio Petrosino D’Auria, figlio del boss Gioacchino di Pagani, finirà a processo per tentata estorsione. Ad accusarlo è Alfonso Persico.

Tentata estorsione a Pagani, a processo Antonio Petrosino D’Auria

Le accuse di Alfonso Persico sono state ritenute attendibili dal Gup e per questo motivo Antonio Petrosino D’Auria sarà processato.

L’accusa è di tentata estorsione per i lavori di un cantiere edile per la costruzione di nuovi alloggi. Petrosino avrebbe chiesto del denaro o una contropartita in immobili, facendo leva sulla sua caratura delinquenziale. Si tratta di episodi avvenuti nel 2012, sui quali c’è l’aggravante del metodo mafioso.

Per la Distrettuale Antimafia, il costruttore di Pagani è stato un collaboratore attendibile. In particolare, Persico riferiva di intrecci tra imprenditoria e criminalità, facendo riferimento a grossi investimenti edilizi avvenuti negli anni, con la costruzione di un numero consistente di alloggi.

FONTE: Le Cronache

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button