Positano, stuprò una turista in spiaggia: la confessione

stupro-spiaggia

Struprò una turista brasiliana in vacanza a Positano: a distanza di tre anni da quella terribile violenza, arriva la confessione shock

Confessione shock di Salvatore Piro, giovane di Gragnano che violentò una turista brasiliana in vacanza a Positano. L’episodio risale al 25 luglio 2017: dopo tre anni da quel terribile episodio arriva la confessione.

Struprò una turista in vacanza a Positano

La violenza si consumò in spiaggia, nei pressi di una discoteca a Positano. Salvatore Piro e la turista avevano bevuto e fumato spinelli.

“La conobbi il giorno stesso” ha affermato in aula, davanti al giudice, il ragazzino di Gragnano “il suo atteggiamento era ammiccante. La sera della violenza, entrambi forse esagerammo con l’alcool. Improvvisamente, mentre eravamo sulla spiaggia, lei si spogliò. Si tolse tutto e si tuffò a mare. Era completamente nuda. Fu allora che decisi di seguirla. Si. Abusai di lei in acqua”. È la confessione shock che riporta Salvatore Piro per il quotidiano di Metropolis.

TAG