Coronavirus, a Mercato San Severino celebrato il primo battesimo d’Italia

primo-battesimo-fase-2-italia-mercato-san-severino

Primo battesimo della fase 2 in Italia: il rito a Mercato San Severino. Il piccolo Gerardo Berardinelli è stato battezzato

Il primo battesimo della fase 2 si è svolto a Mercato San Severino. Tutto è avvenuto lo scorso weekend, una cosa normale si direbbe in altri tempi per i tanti fedeli, ma in Campania dopo la pandemia e una ripartenza con tantissime restrizioni anche nelle chiese è diventa subito “notizia di speranza” visto che nelle settimane precedenti non era concesso nemmeno entrare.

Primo battesimo della fase 2 a Mercato San Severino

“Avrei voluto festeggiare questo giorno con tutti i miei parenti e amici ma purtroppo con tutte le restrizioni che ci sono attualmente non mi è stato permesso. Oggi Gerardo ha ricevuto il suo sacramento il primo neonato in Italia che ha fatto il battesimo. Ringrazio di cuore Padre Marco che in accordo con il Vescovo e l’ordine Sacerdotale hanno reso possibile tutto ciò in cinque giorni …ne approfitto con questo post per dire a tutti che il battesimo di Gerardo sarà festeggiato appena ci sarà la possibilità”

Questo è il post facebook dell’imprenditore e scrittore Gaetano Berardinelli, che subito dopo l’uscita dalla Parrocchia di Sant’Eustachio e Felice, una piccola chiesa antica situata nella frazione di Mercato San Severino in provincia di Salerno, ha diffuso su i social con la foto del bimbo e la mamma Mariangela Izzo. Per questo primo battesimo d’Italia le norme sono state molto restrittive e rigide ha dichiarato il parroco dall’altare “non mi era mai capitato”, infatti si è potuto svolgere solo il rito religioso senza celebrazione della messa e soprattutto senza altri fedeli.

La funzione

Il parroco, Padre Marco anche lui con mascherina e guanti, ha utilizzato dei bastoncini di ovatta per l’unzione dell’olio e una brocca per bagnare il capo del neonato con l’acqua benedetta. Tutti i dodici invitati con mascherina e distanziati in posti assegnati anche i genitori e il padrino.

All’ingresso la protezione civile che ha vigilato che non si creasse assembramento e garantendo l’entrata uno per volta disinfettandosi le mani. Il primo battesimo d’Italia e non poteva mancare dal Vaticano la benedizione di Papa Francesco in questo momento cosi particolare e difficile che sarà ricordato nella storia.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG