Senza categoria

Produzione ad Oliveto Citra, è crisi alla Fergom di Battipaglia

BATTIPAGLIA. Esplode nuovamente la rabbia dei lavoratori della Fergom, azienda battipagliese che lavora per conto della Iveco su commesse della Cooper Standard di Battipaglia. Da ieri mattina, gli operai dell’azienda sulla zona industriale sono in protesta a causa dell’interruzione delle commesse che ha costretto praticamente la fabbrica a chiudere i battenti. Il prodotto che veniva realizzato all’interno dello stabilimento Fergom, ossia il canalino di guarnizione Iveco, è finito all’azienda Sud Gomma di Oliveto Citra. Il rapporto di fornitura tra Cooper Standard e Fergom, scaduto lo scorso 31 dicembre, era stato rinnovato fino al 28 febbraio. Da ieri, le cose sono cambiate e la lavorazione è finita ad Oliveto Citra. Lasciando a Battipaglia 27 persone senza lavoro, che dovranno attendere l’accesso alla cassa integrazione per cessazione di attività, oltre alle 13 che alla fine dello scorso anno avevano avuto accesso alla mobilità volontaria.

Fa sapere Antonio Guglielmotti, rsu Fim Cisl, che «noi lavoravamo per conto della Cooper Standard, ma la nostra lavorazione è stata spedita alla Sud Gomma di Oliveto Citra. È una cosa per noi incomprensibile, visto che la nostra azienda dista un centinaio di metri dalla Cooper Standard. Il trasferimento ad Oliveto comporterà dei costi maggiori per la Cooper Standard, anche a livello logistico. Ad oggi la Fergom è chiusa, 27 persone sono senza lavoro e fino allo scorso anno in questa azienda lavoravano 40 operai. Già nei mesi precedenti si era parlato della possibilità di chiusura dello stabilimento, ma poi il contratto con la Cooper Standard era stato rinnovato fino alla fine di febbraio». Ci sarebbero problemi anche per l’accesso alla cassa integrazione.

«L’azienda non ha il denaro necessario per anticipare i soldi della cassa integrazione – fa sapere Guglielmotti – quindi dovremo aspettare i tempi dell’Inps. E si parla di giugno o luglio. Questo significa che per almeno tre o quattro mesi gli operai non riceveranno stipendio e neppure contributi assistenziali dall’Inps. Famiglie intere sono sul lastrico». Nel corso di un incontro in Confindustri, nel luglio dello scorso anno, davanti a sindacati e rsu, la Cooper Standard si era impegnata a trovare soluzioni per fornire commesse alla Fergom fino ad aprile di quest’anno. Una promessa verbale evidentemente disattesa, giacché da ieri tutta la produzione è ad Oliveto Citra.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio