Cronaca

Prostituzione, rapina ed estorsione ad Agropoli e Capaccio Paestum: condannata

Prostituzione, rapina ed estorsione ad Agropoli e Capaccio Paestum: condannata a tre anni di reclusione la 40enne brasiliana arrestata nel 2011.

Condannata la brasiliana per i reati di prostituzione, rapina ed estorsione

Era finita al centro di un processo per reati commessi nei territori di Capaccio Paestum e Agropoli: è stata condannata a tre anni, tre mesi e tre giorni di reclusione la 40enne brasiliana residente a Mesagne (Brindisi).

I fatti risalgono al periodo compreso tra il 2019 e il 2011. Adesso è arrivata la sentenza definitiva per i seguenti reati: favoreggiamento della prostituzione, rapina ed estorsione in concorso.

La donna era stata arresta nel 2011, alla fine di un lungo filone di indagini avviare nel 2009 per una rapina con violenza sessuale commessa a Capaccio Paestum ai danni di due prostitute provenienti dal Brasile.

Insieme alla 40enne, furono arrestate altre 7 persone, tutti accusati di associazione per delinquere finalizzata all’immigrazione clandestina, al favoreggiamento e allo sfruttamento della prostituzione, nonché di favoreggiamento di illecita permanenza nel territorio dello Stato di cittadini extracomunitari senza regolare permesso di soggiorno.

 

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button