Rampa d’accesso per disabili senza autorizzazione, supermercato chiuso per 5 giorni a Battipaglia

Rampa d'accesso per disabili senza autorizzazione, supermercato chiuso per 5 giorni a Battipaglia

L'abuso riguarda la presenza di una passerella per disabili realizzata sul marciapiede - quindi su suolo pubblico - senza la necessaria autorizzazione

BATTIPAGLIA. Rampa d’accesso per disabili non autorizzata, supermercato chiuso dal 14 al 18 ottobre. Un caso singolare che sta facendo discutere molti cittadini di Battipaglia. Il caso riguarda il supermercato Madaio di Battipaglia, in via De Gasperi. Il Comune di Battipaglia ha sospeso l’attività dell’esercizio commerciale per cinque giorni. Prima della riapertura, tuttavia, l’abuso dovrà essere sanato.


L'abuso riguarda la presenza di una passerella per disabili realizzata sul marciapiede - quindi su suolo pubblico - senza la necessaria autorizzazione


L’abuso riguarda la presenza di una passerella per disabili realizzata sul marciapiede – quindi su suolo pubblico – senza la preventiva e necessaria autorizzazione. E il pagamento del Cosap. Dopo i controlli della Polizia municipale, come è già successo per molte altre attività a Battipaglia, è arrivata l’ordinanza di sospensione dell’attività commerciale a firma della sindaca Cecilia Francese.

Il supermercato Madaio resterà chiuso da oggi, 14 ottobre, fino al giorno 18 ottobre. Il titolare del supermercato ha affisso un avviso sulla parete esterna del supermercato (senza la necessaria dicitura che riguarda il pagamento della tassa per affissioni pubbliche) un avviso che reca la seguente scritta:

Per la presenza su suolo pubblico senza autorizzazione della rampa di accesso all’ingresso, l’attività di questo supermercato resterà sospesa dal 14 al 18 ottobre 2018 per ordinanza della sindaca.

Alla clientela chiediamo scusa.

Le polemiche sui social

Ovviamente le fotografie del supermercato chiuso e dell’avviso sono state pubblicate su Facebook (direttamente dal titolare) e hanno destato polemiche e pareri contrari. Molte le critiche nei confronti dell’amministrazione comunale che, nonostante il mancato pagamento del canone per l’occupazione di suolo pubblico (Cosap), non avrebbe dovuto sospendere l’attività.


http://salerno.occhionotizie.it/incidente-a-salerno-moto-contro-auto-sosta-muore-20enne/


C’è anche chi, invece, dà ragione alla sindaca. Come sempre, pareri contrastanti anche sui social.

Cosa ne pensa il titolare, invece? Su Facebook ha parlato di un “disagio grazie alla amministrazione”. Un utente, tra le tante polemiche e critiche nei confronti del Comune, si chiede:

Voglio capire una cosa:
– il titolare occupa suolo pubblico senza autorizzazione
– il supermercato viene chiuso per 4 giorni perché il titolare non è in regola con l’autorizzazione
La colpa è dell’amministrazione comunale?

Il Cosap

Si ricorda che il Cosap è il canone per l’occupazione di suolo pubblico. L’occupazione di spazi ed aree pubbliche, ai fini del rilascio della concessione, può essere:

  • Permanente: quando si riferisce a una occupazione pari o superiore all’anno
  • Temporanea: quando si riferisce a una occupazione inferiore all’anno.

In entrambi i casi, la concessione è soggetta al pagamento del corrispettivo Cosap, che viene stabilito da ogni singolo Comune.


http://salerno.occhionotizie.it/incidente-a-salerno-moto-contro-auto-sosta-muore-20enne/


La replica della sindaca Cecilia Francese


Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG