Cronaca

Episodio di razzismo a Camerota: “C’è un negro in mare, non mi faccio il bagno”

Un turista ha iniziato ad insultare un giovane extracomunitario che stava facendo il bagno

Grave episodio di razzismo a Marina di Camerota, dove un turista ha riservato offese per il colore della pelle nei confronti di un ragazzo extracomunitario che si godeva una giornata al mare. Secondo quanto riporta Il Giornale del Cilento, tutto è accaduto questa mattina lungo il litorale del Mingardo, all’altezza della Pineta, in un tratto di spiaggia libero.

Marina di Camerota: turista napoletano insulta giovane di colore

Il giovane, originario del Ruanda, era in mare con alcuni amici quando un uomo, residente a Nola ma in vacanza nel Cilento con la famiglia, ha iniziato ad inveire contro il gruppo di amici. “C’è un negro in mare, io non mi faccio il bagno, uscite anche voi. Dovrebbero fare una spiaggia solo per voi, andate via che non è casa vostra“. Il ragazzo, che da anni vive in Italia, ha chiesto spiegazioni all’uomo ed è stato anche rincuorato da altri presenti.

Il turista è stato invitato a spostarsi di qualche metro più in là e ad evitare di continuare ad inveire. L’episodio si è concluso velocemente senza passare dalla violenza verbale a quella fisica, lasciando sdegno e incredulità lungo il litorale di Marina di Camerota.

Articoli correlati

One Comment

Back to top button