Cronaca

Covid, obbligatorio segnalarsi al rientro da altre regioni: l’ordinanza a Roccapiemonte

Coronavirus, nuova ordinanza del sindaco di Roccapiemonte Carmine Pagano. Il primo cittadino proroga l’obbligo di segnalazione per i soggetti che rientrano dall’estero o da regioni italiane diverse dalla Campania.

Nuova ordinanza a Roccapiemonte

Il Sindaco Carmine Pagano, considerato il costante aumento di contagi da Covid 19 degli ultimi giorni, ha ritenuto emettere nuova Ordinanza Sindacale con la quale dispone fino al prossimo 30 settembre 2020, e comunque fino a cessazione dell’emergenza sanitaria in corso, l’obbligo per tutti coloro che faranno rientro a Roccapiemonte da una Regione italiana diversa dalla Campania e/o da paesi esteri (salvo per coloro i quali vi accederanno per motivi di lavoro e quindi per un tempo limitato nell’arco della medesima giornata) e ferme restando le disposizioni normative sovraordinate, in particolare regionali, per chi effettua rientri dall’estero o da Regioni focolaio, di SEGNALARE la propria presenza a Roccapiemonte al Centro Operativo Comunale per il tramite dei Volontari del Nucleo di Protezione Civile, compilando l’apposita modulistica che verrà fornita e/o contattando i volontari o la PL ai seguenti numeri 0812131278 oppure a mezzo mail ai seguenti indirizzi: segreteriapl.roccapiemonte@asmepec.it oppure npc.roccapiemonte@libero.it;
– gli interessati potranno, ordinatamente e senza creare assembramento, portarsi presso la sede del Nucleo di Protezione Civile di Roccapiemonte, entro due giorni dall’arrivo a Roccapiemonte, sito in Via della Pace frazione San Potito, dal lunedì al sabato indicando, sotto la propria responsabilità, anche penale, quanto richiesto nell’allegata modulistica;
– l’auto-dichiarazione non comporterà l’obbligo di quarantena, tranne i casi previsti dalle disposizioni nazionali vigenti, per il dichiarante ma avrà il solo scopo di monitorare e censire la mobilità locale nel caso in cui fosse necessario ricostruire la catena di eventuali contagi che dovessero in ipotesi sfortunata registrarsi ad avvenuta riapertura dei confini regionali e nazionali.

Articoli correlati

Back to top button