Cronaca

Crollo Palazzo Edilizia, dopo 15 anni tutti assolti: non fu disastro colposo

Salerno, nessuna condanna per il crollo di Palazzo Edilizia. Secondo il Tribunale di Napoli non ci fu disastro colposo

Tutti assolti gli imputati del crollo di Palazzo Edilizia a Salerno: secondo il Tribunale di Napoli – infatti – non si è trattato di disastro colposo. La sentenza arriva quindici anni dopo il crollo di Palazzo Edilizia perché “il fatto non sussiste” come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Salerno, nessuna condanna per il crollo di Palazzo Edilizia

La sentenza è stata emessa nel pomeriggio di ieri, martedì 12 luglio. I giudici del Tribunale di Napoli hanno accolto le tesi difensive, respingendo così le richieste di condanna a due anni per il progettista e direttore dei lavori di ristrutturazione dell’ex bar Varese, l’amministratore della società appaltatrice e il responsabile della ditta subappaltatrice. Inoltre, sono state anche accolte le richieste di assoluzione per il responsabile della sicurezza e nei confronti dell’amministratore del condominio.

Il crollo

La notte tra il 14 ed il 15 giugno del 2007 crollò l’ala dello storico palazzo salernitano. Fortunatamente, non si registrarono feriti o danni oltre al crollo di una parte dell’immobile. Dopo quindici anni di indagini, arriva dunque la sentenza che esclude il disastro colposo.

Articoli correlati

Back to top button