Salerno, donna colpita da aneurisma cerebrale: salvata all’ospedale Ruggi

ospedale-salerno-donna-aspetta-48-ore-barella

Intervento riuscito alla perfezione all’ospedale Ruggi di Salerno: una donna è stata operata di aneurisma cerebrale ed è stata dimessa nel giro di poche ore. Miracolo al Ruggi: a buon fine un intervento su caso di aneurisma cerebrale Un altro intervento salvavita andato a buon fine all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di […]

Intervento riuscito alla perfezione all’ospedale Ruggi di Salerno: una donna è stata operata di aneurisma cerebrale ed è stata dimessa nel giro di poche ore.

Miracolo al Ruggi: a buon fine un intervento su caso di aneurisma cerebrale

Un altro intervento salvavita andato a buon fine all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, dove lo staff medico del professor Renato Saponiero ha salvato la vita a una donna colpita da aneurisma cerebrale.

Il tutto è stato eseguito dai medici di Neuroradiologia interventistica. La paziente è stata operata di aneurisma cerebrale per via endoscopica e seguita meticolosamente anche dopo l’intervento. Dopo 20 ore, la donna è stata addirittura in grado muoversi, stare seduta ed essere dimessa in seconda giornata.

Che cos’è l’aneurisma cerebrale?

Un aneurisma cerebrale è una malformazione vascolare a carico delle arterie cerebrali, di aspetto sacculare o fusiforme. L’aneurisma sacciforme è tipicamente costituito da una porzione ristretta detta colletto, che collega il vaso originale ad una cupola. Sono caratterizzati da un aspetto piccolo e rotondo.

L’esatta incidenza di tale patologia è sconosciuta; da studi autoptici, l’incidenza è stimata intorno al 5%. Oggi è comunemente accettato che gli aneurismi sono lesioni acquisite, legate ad un processo degenerativo che coinvolge il tessuto connettivo della parete del vaso, in cui l’aterosclerosi probabilmente gioca un ruolo molto importante insieme ad altri fattori (fumo, ipertensione, diabete). Vi sono altre condizioni patologiche meno comuni in cui gli aneurismi cerebrali possono verificarsi; tra loro ci sono alcune malattie sistemiche del tessuto connettivo, come la displasia fibromuscolare, la sindrome di Ehlers-Danlos, la sindrome di Marfan, la neurofibromatosi, il rene policistico e la coartazione aortica.

TAG