Cronaca

Salerno, omicidio Attruia: Dipino potrebbe rinunciare all’appello

RAVELLO. Vincenza Dipino, la 55enne di Ravello, condannata in primo grado a 22 anni reclusione per concorso in omicidio volontario, potrebbe rinunciare a parte dei motivi di appello, sperando così in una rideterminazione della pena, a ribasso.

L’omicidio della cassapanca

L'”omicidio della cassapanca”, ovvero il suppellettile dove fu nascosto il cadavere della 47enne scafatese, è fermo per la decisione dell’imputata, attesa per la prossima settimana.

Come racconta La Città, la Dipino si è sempre dichiarata innocente e sostiene di non aver ammazzato la Attruia.

Il cosiddetto “omicidio della cassapanca” dalla suppellettile dove fu nascosto il cadavere della 47enne di Scafati. La decisione dell’imputata, difesa dall’avvocato Marcello Giani, è attesa per la prossima settimana. Nell’omicidio è imputato anche il compagno, Giuseppe Lima.

Il processo

Il processo è alle fasi preliminari e pende dinanzi al gup Maria Zambrano. L’accusa ha chiesto trent’anni di carcere per il compagno – assassino.

Articoli correlati

11 Comments

  1. Wonderful work! This is the type of information that should be shared around the web. Shame on the search engines for not positioning this post higher! Come on over and visit my website . Thanks =)

  2. What’s Going down i’m new to this, I stumbled upon this I have discovered It absolutely useful and it has aided me out loads. I hope to give a contribution & aid different users like its helped me. Great job.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button