Cronaca

Salerno, parcheggiatore abusivo picchiato in carcere: il mistero dei referti medici

SALERNO. Iniziano ad emergere le prime informazioni sulla vicenda del parcheggiatore abusivo che ha denunciato al gip Piero Indinnimeo di essere stato pestato in carcere.

Le indagini, quindi, sono a tutto campo per capire cosa è accaduto al 37enne che, nel giorno del suo interrogatorio, aveva mostrato al giudice per le indagini preliminari i segni di botte sul torace, affermando: «Quando sono entrato a Fuorni non le avevo».

Il mistero dei referti medici

I primi accertamenti, come riportato da Il Mattino, hanno consentito di verificare che, come riferito dal direttore dell’istituto penitenziario, Stefano Martone, sabato 19 alle 18.30 l’uomo è stato accompagnato dai carabinieri prima in carcere di qui, senza essere ancora immatricolato, al pronto soccorso del Ruggi.

Dall’ospedale sarebbe uscito intorno alle 19.20 per essere portato in cella ma, sul certificato rilasciato dai sanitari dell’azienda ospedaliera universitaria, non si parlava di lesioni.

È delle 22 della stessa giornata, però, un certificato dei medici del carcere che accertano che l’uomo aveva delle lesioni, causate probabilmente da violenza sul torace.

Quando la vicenda è venuta fuori, però, sarebbe comparso un altro certificato medico dell’ospedale in cui si fa cenno alle lesioni riscontrate sul suo corpo.

I certificati sarebbero del pronto soccorso, voci non confermate, però, parlerebbero di una visita in psichiatria. Troppe contraddizioni e lacune sulle quali ora bisognerà fare chiarezza per accertare le responsabilità

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto