Porto di Salerno, presto le verifiche ambientali

ministro dell'ambiente sul compostaggio

La conferma arriva dal Ministro Galletti: “È interesse di tutti, accertato il pieno adempimento delle prescrizioni, che si avviino le opere programmate”

SALERNO. Gli adempimenti a carico del Ministero dell’Ambiente che riguardano il nulla osta ambientale al progetto di adeguamento del porto di Salerno saranno svolti con la consueta efficienza e celerità. Questa la rassicurazione che il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha fornito oggi alla delegazione salernitana, guidata dal Sindaco Vincenzo Napoli con l’Assessore all’Urbanistica e alla Mobilità Domenico De Maio, l’Assessore al Bilancio e allo Sviluppo Roberto De Luca e il Segretario generale dell’Autorità di Sistema Francesco Messineo.

Le opere

Le opere in questione riguardano la gestione dei sedimenti derivanti dal dragaggio del porto nell’ambito delle opere di adeguamento tecnico-funzionale previste dal Piano Regolatore dello scalo marittimo. Nel luglio del 2017 la Commissione Tecnica per le Valutazioni di Impatto Ambientale (CTVIA) ha rilasciato un parere contenente una serie di prescrizioni da ottemperare prima dell’avvio dei lavori e, poi, in corso d’opera.
La richiesta da parte della delegazione salernitana riguarda un sollecito esame degli adempimenti già effettuati per consentire un rapido avvio dei lavori. Dal Ministro Galletti la conferma che le verifiche saranno effettuate con puntualità e celerità: “È interesse di tutti, accertato il pieno adempimento delle prescrizioni, che si avviino le opere programmate”.

TAG