Cronaca

Salerno, wurstel con veleno e lamette nelle aiuole di via Cacciatore: uccisi 4 cani

I cittadini: "Se il Comune non protegge i nostri cani, lo faremo da soli"

Dopo il ritrovamento di wurstel avvelenati e lamette nelle aiuole, i cittadini di Salerno sono preoccupati per i loro amici a quattro zampe. Sono stati uccisi 4 cani per avvelenamento, con le esche gettate nel verde incolto, in zona Cittadella e in via Cacciatore. A lanciare l’allarme, alcuni residenti della zona, disperati nel constatare la presenza di wurstel contenenti veleno o lamette, per attirare e sterminare gli animali che si avvicinano alle aiuole. Approfittando dell’assenza di manutenzione del verde pubblico, infatti, ignoti privi di scrupoli hanno pensato di collocare le esche avvelenate per gli amici di zampa.

Cani uccisi con wurstel avvelenati e lamette

Non è il primo allarme lanciato nel quartiere: già nelle scorse settimane, alcuni lettori avevano denunciato l’avvelenamento di diversi cani della zona. In attesa che entri in azione anche nella zona Irno, Agriverde, la ditta incaricata dal Comune di occuparsi del verde pubblico, i residenti fanno appello all’assessore comunale all’Ambiente, Massimiliano Natella, chiedendo aiuto per tutelare gli animali.

L’appello

“Vista la situazione drammatica, costata già la vita a diversi cani, chiediamo all’assessore di modificare il cronoprogramma della manutenzione-tampone ad opera della ditta Agriverde e di anticipare il suo intervento in via Cacciatore e sulla Lungoirno: senza il taglio dell’erba, non è possibile individuare le esche avvelenate e, quindi, ogni cane e gatto della zona è a rischio”.

Ma nel caso in cui il Comune non prenda provvedimenti immediati, gli stessi cittadini hanno annunciato: “provvederemo noi stessi, ricorrendo a privati, alla manutenzione del verde nel nostro quartiere, salvando la vita agli animali che sono esposti ad un rischio gravissimo“.

Articoli correlati

Back to top button