San Pietro al Tanagro, minacce all’operatrice della cooperativa Iskra: “Amica del clandestini, crepa”

A San Pietro al Tanagro, un'operatrice della cooperativa Sociale Iskra ha ricevuto delle minacce: è stata presa di mira perché "amica dei clandestini"

A San Pietro al Tanagro, un’operatrice della cooperativa Sociale Iskra ha ricevuto delle minacce da anonimi: è stata presa di mira perché “amica dei clandestini”.

Minacce a Giusy Salerno, operatrice della Cooperativa Sociale Iskra

“Amica dei clandestini, crepa!”. Questo è lo sconvolgente messaggio di minacce rivolto a un’operatrice della Cooperativa Sociale Iskra di San Pietro al Tanagro, da tempo impegnata nell’accoglienza e inclusione dei migranti.

La vittima delle minacce è Giusy Salerno, la quale ha trovato il messaggio minatorio scritto su un foglio di carta lasciato sul parabrezza della sua auto.

In merito è intervenuta la stessa Cooperativa Sociale Iskra che ha diffuso le immagini del foglietto.

Ci siamo chiesti se era il caso di pubblicare questa cosa. Alla fine abbiamo scelto di farlo sia per esprimere la nostra solidarietà ad una delle figure storiche della nostra cooperativa, sia per testimoniare cosa significa lavorare oggi (come ieri) nella cooperazione sociale quando si affrontano tematiche complesse“.

TAG