Cronaca

Scafati, crolla una parete di un’abitazione: mamma gravemente ustionata

Paura a Scafati dove si è verificato un crollo nel centro storico. La parete divisoria di due appartamenti ha ceduto e una donna è rimasta gravemente ustionata.

Crolla una parete di un’abitazione a Scafati

L’episodio è accaduto nel pomeriggio di ieri in via Trieste, cortile Cavallaro. La donna era alle prese con i fornelli quando è crollata la parete della cucina. Sembra che sia stata colta in pieno dai calcinacci e nel cadere a terra, si sarebbe trascinata addosso anche la padella piena di olio bollente. In casa, con lei ci sono anche i tre figli, che riescono a scappare via prima che la parete crolli.

I soccorsi

I soccorsi sono tempestivi. Sul posto giungono i carabinieri della locale tenenza, gli agenti della polizia municipale ed i vigili del fuoco provenienti dal distaccamento di Nocera Inferiore. I caschi rossi soccorrono la donna, rimasta bloccata all’interno dell’appartamento; ha ustioni gravi su gran parte del corpo. Viene trasportata con un’ambulanza in ospedale. La prognosi è riservata. I vigili del fuoco delimitano l’intera area per rimetterla in sicurezza e sequestrano l’intero edificio, dichiarandolo inagibile.

In via Cesare Battisti arrivano anche i tecnici comunali per procedere ai rilievi, necessari per accertare le cause del crollo. Un cedimento strutturale che avrebbe potuto provocare danni ben più gravi. A lavoro i carabinieri del tenente Gennaro Vitolo che, nel pomeriggio di ieri, hanno sentito diverse persone, a partire dai coniugi che occupavano una delle due abitazioni. I militari hanno, prima di tutto, dovuto accertare che le due famiglie fossero dotate di regolare contratto di affitto. I due appartamenti sono di proprietà di famiglie scafatesi. Bisognerà stabile se l’edificio sequestrato, diviso in due dalla parete crollata, avesse mostrato in precedenza problemi strutturali e se tali problemi fossero stati denunciati dai proprietari.

Articoli correlati

Back to top button