Cronaca

Scafati: residenti in strada per denunciare il fenomeno della prostituzione

SCAFATI. La scorsa notte i residenti di Scafati sono scesi in strada nella località Bagni per denunciare il fenomeno della prostituzione sta dilagando lungo la statale 18.

I residenti della località bagni hanno presidiato per l’intera notte la strada nelle zone limitrofe al santuario dei bagni per allontanare clienti e prostitute. Gli stessi residenti hanno dichiarato, al giornale La Città, «Siamo pronti a difendere il nostro quartiere. Viviamo da reclusi in una via diventata a luci rosse. Si appartano senza ritengo con i loro clienti anche davanti alle nostre case Siamo stanchi. La situazione è diventata insostenibile anche per la sporcizia che lasciano tutti i giorni davanti alle nostre case. È un quartiere abbandonato e abbiamo paura».

Le lucciole non si trovano solo in località bagni ma lungo tutta la strada che conduce a Nocera Superiore. La SS18 collega diversi comuni dell’agro nocerino ed è ancora uno dei posti che presenta alta presenza di esercitanti. L’assessore alla Sicurezza, Nicola Acanfora, è convinto che il problema sta crescendo per via della carenza di forze dell’ordine ed ha dichiarato: «A Scafati con le esigue forze dell’ordine presenti sul territorio si cerca di fare il massimo, purtroppo gli episodi di microcriminalità possono esserci e sono difficilmente controllabili, miglioreremo la videosorveglianza per cercare di avere un controllo maggiore del territorio»

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button