Prima sconfitta al Lamberti per l Cavese: passa il Gela 1-2

Prima sconfitta al Lamberti per la Cavese di Emilio Longo che, dopo otto risultati utili consecutivi, viene fermata da un ottimo Gela. Longo schiera dal primo minuto l’eroe di Castrovillari Ciarcià al fianco di Di Deo a centrocampo, in attacco il solito tridente D’Anna Bellante e Gabrielloni. I padroni di casa partono subito bene: al […]

Prima sconfitta al Lamberti per la Cavese di Emilio Longo che, dopo otto risultati utili consecutivi, viene fermata da un ottimo Gela. Longo schiera dal primo minuto l’eroe di Castrovillari Ciarcià al fianco di Di Deo a centrocampo, in attacco il solito tridente D’Anna Bellante e Gabrielloni. I padroni di casa partono subito bene: al 3’ il tiro di Ciarcià da fuori area finisce di poco fuori, al 5’ tiro di D’Anna deviato in angolo. Dopo dieci minuti, però, arriva l’inaspettato vantaggio ospite. Montalbano serve Bonanno, il suo tiro non è irresistibile ma finisce in rete. Al 37’ i metelliani trovano il pari con Rossi che, servito al centro da Gabrielloni, insacca alle spalle del portiere. Il primo tempo finisce in parità.

Nella ripresa sono i padroni di casa ad andare vicini al vantaggio con Gabrielloni. L’attaccante, però, sciupa una ghiotta occasione sbagliando la mira da pochi metri, dopo essersi ben smarcato. Al 59’ ottima combinazione Loreto-D’Anna, con il primo che va alla conclusione deviata in angolo da Saitta. Un minuto dopo gli ospiti passano in vantaggio con Montalbano che coglie la difesa metelliana in contropiede. Nella fattispecie il tiro è stato deviato da Migliaccio. Al 63’ è ancora una volta Gabrielloni ad andare vicino al gol: su cross di Ciarcià il bomber metelliano salta di testa ma il portiere gelese gli nega la gioia del goal con un intervento miracoloso. Nonostante gli ingressi di Golia, Giglio e Armenise il risultato non cambierà, dopo 4’ minuti di recupero la Cavese esce per la prima volta sconfitta tra le mura amiche. I blu foncé sempre secondi in classifica a quota 26 punti, a meno quattro dall’Igea Virtus.

In sala stampa, Longo ha analizzato la sconfitta: «Ottima partenza,abbiamo avuto subito due buone occasioni con Ciarcià e D’Anna,abbiamo battuto 4-5 calci d’angolo a 0 nel primo tempo, poi abbiamo subito goal nell’unica occasione concessa, siamo stati poi bravi a pareggiare. Oggi non meritavamo la sconfitta, nel calcio conta buttarla dentro, nonostante le tante occasioni create che abbiamo saputo costruire non abbiamo fatto gol, sono rammaricato, merito sicuramente di un’ottima squadra che in questo momento è tra le più informa del campionato, penso già a martedì a Roccella , in settimana lavoreremo per migliorare gli errori commessi,di certo non ci tireremo indietro  sappiamo che abbiamo il ruolo da protagonista in questo girone, il nostro impegno non mancherà mai. ”Il capitano Di Deo: “Abbiamo trovato quest’oggi un’ottima squadra, ci tenevamo a vincere per regalare ai nostri tifosi una rivincita alla sconfitta subita nella finale play-off del 2005. Comunque in settimana prepareremo al meglio la prossima gara in trasferta a Roccella sapendo che non sarà facile fare risultato, ma non ci tireremo indietro».

CAVESE: Conti, Padovano, Loreto, Di Deo, Parenti, Migliaccio, D’Anna (31’ st Giglio), Ciarcià (23’ st Golia), Gabrielloni, Rossi, Bellante (36’ st Armenise). A disposizione: D’Amico, Donnarumma, Galullo, Alleruzzo, D’Ancora, Cicerelli. Allenatore: Longo.

GELA: Saitta, Chidichimo, Bruno, Evola, Gambuzza, Campanaro, Bonaffini, Schisciano, Nassi, Montalbano (42’ st Brugaletta), Bonanno (48’ st Bulades Romito). A disposizione: Vizzì, Runza, Napoli, Pisano, Scerra, Cantavenera. Allenatore: Infantino.

ARBITRO: Perenzoni (Rovereto). Assistenti: Valente (Roma 2) e Perna (Roma 1).

RETI: 10’ pt Bonanno (G), 37’ pt Rossi (C), 15’ st Bonanno (G).

NOTE. Spettatori: 1800 circa (50 circa da Gela). Ammoniti: Di Deo (C), Nassi (G), Bonaffini (G), Loreto (C). Calci d’angolo: 12-3 per la Cavese. Recupero: 1’ pt; 4+1’ st.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG