Salvini e il figlio del boss Matrone di Scafati: il selfie scatena l’Antimafia contro il leader della Lega

salvini-selfie-matrone

Selfie con il figlio del boss Matrone di Scafati: Matteo Salvini della Lega finisce nel mirino dell'Antimafia, la quale chiede chiarimenti sullo scatto

Selfie con il figlio del boss Matrone di Scafati: Matteo Salvini della Lega finisce nel mirino dell’Antimafia, la quale chiede alcuni chiarimenti sullo scatto.

Salvini e quella foto con il figlio di Matrone

Un selfie che a quanto pare potrebbe costare caro a Matteo Salvini, ormai ex vice premier e leader della Lega: il noto politico italiano è finito nel mirino dell’Antimafia per un selfie scattato insieme al figlio del boss Matrone di Scafati.

A segnalare la compromettente foto sono stati Andrea Caso e Francesco Urraro, membri campani della commissione parlamentare Antimafia, con la portavoce Virginia Villani della commissione Lavoro alla Camera.

La cosa ha scatenato anche la reazione di diversi cittadini, i quali si chiedono se lo scatto è stato realizzato mentre Salvini era ancora Ministro ai tempi del governo giallo-verde (con il Movimento 5 Stelle). Una cosa reputata scandalosa dato che il consiglio comunale di Scafati, negli anni addietro, è stato sciolto per infiltrazioni camorristiche che vedono coinvolto proprio il clan Matrone.

Sarebbe stato il giovane Michele Matrone a postare la foto, accompagnato dallo stato social: “Un caffè insieme al mio caro amico Matteo”. L’antimafia chiede a Salvini di chiarire al più presto la sua posizione, specialmente nella sede dell’organo competente.

 

TAG