Serie B di nome, talenti di fatto: le grandi alla ricerca di volti nuovi

SALERNO. Sono tanti i giocatori più o meno sconosciuti al grande pubblico ma che hanno incantato nell’ultimo torneo cadetto, scopriamoli.

Il campionato di Serie B uscente, oltre al Cagliari designato alla vigilia come dominatore incontrastato, ha espresso numerosi talenti e diverse sorprese di squadra ed individuali. Spesso ne sono specchio le relative squadre di appartenenza, ma non è sempre così.

Esempio lampante è la Salernitana, grande piazza per la Serie B ma che è riuscita ad ottenere la salvezza nel campionato cadetto solamente ai playout contro il Lanciano. La rosa campana ha messo in mostra diversi giocatori interessanti, a partire dal più giovane, il classe ’96 Odjer. La stellina ghanese ha trovato ad aprile il suo primo gol con la maglia della Salernitana dopo 25 presenze: il centrocampista africano vanta già una discreta esperienza a livello internazionale, grazie alla medaglia di bronzo conquistata durante la Fifa World Cup Under 20. Grazie a quelle prestazioni arrivò la chiamata del Catania, con l’esordio in B a soli 18 anni.

Una Salernitana capace di soffrire sino all’ultimo atto della Serie B nonostante una coppia gol che in pochissime potevano vantare, come quella composta da Donnarumma e Coda, entrambi campani tra l’altro. 30 reti in due, fondamentali per non far sprofondare nel baratro la società di Lotito. Lo stesso Gabionetta, ora volato in Cina, vanta oltre a 5 gol numerose giocate capaci di infiammare il sempre nutrito e caldo “Arechi”. Ruolo fondamentale nella salvezza della Salernitana anche per uno dei più esperti in rosa, il regista Davide Moro con un buon passato in Serie A all’Empoli: per lui 40 presenze stagionali e tanta qualità e quantità in mezzo al campo.

Non solo Salerno ovviamente fra le piazze che hanno catturato i riflettori della Serie A. Il Crotone ha messo in mostra numerosi talenti fra cui Budimir, già praticamente accasato alla Sampdoria o Ricci, di proprietà della Roma. Su Caprari del Pescara, anch’egli cresciuto in giallorosso, ci sono gli occhi di Napoli e Juve, per non parlare di Lapadula per cui anche in Premier il Leicester è pronto a fare un’offerta. Il Cagliari non poteva non mettere in vetrina gioielli preziosi, come Farias che già in A aveva fatto discretamente bene ma soprattutto il giovane Giannetti, bomber acerbo ma di ottime prospettive.

Fra i più interessanti in assoluto c’è il centrocampista ex Brescia Mazzitelli, dallo scorso febbraio del Sassuolo: diversi bonus oltre ad una stagione intera come punto fermo delle rondinelle, ennesimo prodotto del vivaio della Roma. Dietro l’operazione dei neroverdi sembra però esserci l’ombra della Juventus, sempre all’erta quando si tratta di giovani talenti italiani.

2 lapadula

3 mazzitelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button