Tari, slitta a ottobre il pagamento della prima rata

tari

Tari, slitta a ottobre il pagamento della prima rata della tassa sui rifiuti. Il Comune ha deciso un ulteriore rinvio rispetto alla scadenza del 31 luglio

Tari, slitta a ottobre il pagamento della prima rata della tassa sui rifiuti. Il Comune di Salerno ha deciso un ulteriore rinvio rispetto alla scadenza del 31 luglio disposta nello scorso maggio. Era già quella una proroga, perché nel 2019 il primo pagamento era stato fissato al 16 giugno seguito da altri due rispettivamente entro il 16 agosto e il 16 novembre.

Tari, slitta ancora il pagamento

Con una nuova delibera la giunta municipale ha ora deciso di rimandare tutto all’autunno, mantenendo però l’obbligo del saldo entro la fine dell’anno. Le nuove date sono quindi fissate a cadenza mensile: il 31 ottobre e poi 30 novembre e 31 dicembre per seconda e terza rata. Resta fermo il principio, già adottato da alcuni anni, secondo cui il pagamento in unica soluzione è possibile solo se effettuato in anticipo sui tempi della dilazione, in questo caso entro il 31 ottobre.

L’incognita sull’importo

Quello che invece non è ancora certo è quali saranno gli importi da versare. Il decreto Rilancio, approvato a maggio e ora in fase di conversione in legge, ha allungato sino al 31 luglio il termine entro cui gli enti locali possono approvare i provvedimenti relativi ai loro tributi, e in Comune rilevano che i termini della Tari 2020 risultano tuttora poco chiari.

TAG