Testata all’arbitro: Daspo di 5 anni a un calciatore cilentano

arbitro picchiato sangue

Il Questore di Salerno ha emesso il provvedimento di Daspo per 5 anni a un calciatore cilentano. Aveva colpito l'arbitro con una testata

Il Questore di Salerno ha emesso il provvedimento di Daspo per 5 anni a un calciatore cilentano. Aveva colpito l’arbitro con una testata durante una gara di Seconda Categoria.

Daspo di 5 anni a un calciatore cilentano per una testa all’arbitro

Divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive per la durata di anni cinque. Il provvedimento è stato emesso a carico di un calciatore dilettante, B.C. di 32 anni.

Domenica scorsa, durante l’incontro di calcio Folgore Acquavella-Atletik Torchiara (Seconda Categoria), disputatosi al campo sportivo San Nicola di Bari di Stella Cilento, il 32enne aveva colpito con una testata l’arbitro, G.N. di 20 anni.

L’episodio violento era scaturito negli ultimi minuti dell’incontro, allorché il direttore di gara concedeva un calcio di punizione alla squadra ospite, fortemente contestato dai calciatori della squadra locale, che attorniavano il direttore di gara, contestando platealmente la decisione adottata.

In quel frangente, il calciatore della squadra locale all’improvviso sferrava una violenta testata all’arbitro che, immediatamente soccorso e medicato presso l’ospedale San Luca di Vallo della Lucania, riportava un trauma cranico commotivo, giudicato guaribile in 10 giorni.

La partita veniva sospesa e il calciatore veniva denunciato dai Carabinieri della locale stazione, per atti di violenza in occasione di manifestazioni sportive.

In considerazione della gravità del comportamento tenuto, dopo rapida attività istruttoria da parte degli agenti della Polizia di Stato della Divisione Anticrimine, il Questore di Salerno ha emesso il provvedimento inibitorio nella massima misura prevista.

TAG