Senza categoria

Tra gli “invisibili” con gli “angeli della notte”

SALERNO. Vengono chiamati gli “angeli della notte”, portano conforto ai tanti dimenticati che si confondono nelle strade.

Gli angeli in questione solo i volontari dell’associazione “Venite Libenter” composta de ex allievi del liceo classico “Tasso” che da circa otto mesi cucinano, raccolgono vestiario, medicinali e quant’altro per soccorrere chi una casa non ce l’ha, chi cerca di confondersi tra la gente e diventa invisibile, come Antonio, di un paesino della provincia di Salerno, venuto in città in cerca di qualsiasi lavoro e rimasto senza soldi. Anna, giovanissima e molto bella. Ha un carrello che spinge con i suoi bagagli più due cani e un gatto. si prepara a dormire nella stazione. Joe, tedesco e Mohamed suo amico nordafricano, ne passano altri e ognuno va a cercare il suo posto, tra la gente per apparire invisibile.

Articoli correlati

Back to top button