Cronaca

Tragedia ferroviaria tra Capaccio ed Eboli, muore 18enne

EBOLI. Ha solo 18 anni la persona che è stata travolta da un treno nel tardo pomeriggio di oggi. Si tratta di Angelo Cinolo, residente in contrada San Vito.

Le dinamiche

La tragedia ferroviaria è avvenuta al km 11+400 in località San Nicola Varco. A travolgere il giovane è stato un Intercity proveniente da Reggio Calabria.

Il transito ferroviario è stato interrotto in entrambe le direzioni, per circa tre ore, al fine di consentire l’espletamento dei rilievi del caso.

Stando alle prime ricostruzioni – riportate da StileTv – il 18enne, affetto da disturbi mentali, avrebbe perso l’orientamento e attraversato i binari: il padre, proprio in quei momenti, si era recato dai carabinieri per denunciare la scomparsa del figlio, che era uscito di casa senza fare più ritorno suscitando preoccupazione tra i familiari.

Sotto choc i macchinisti, che hanno immediatamente fermato il convoglio e sono scesi dalla motrice per verificare l’accaduto.

I soccorsi

Allertata dalla centrale operativa del 118, sul posto è giunta tempestivamente l’unità rianimativa della Croce Azzurra di Licinella. Sul posto anche i carabinieri delle Stazioni di Capaccio Scalo e Santa Cecilia, con le indagini in loco eseguite dagli agenti della Polfer di Battipaglia, diretti dal sostituto commissario Giuseppe Ciancaleoni.

La vittima

Angelo era il nipote di un noto ex parrucchiere di Capaccio Scalo ed era molto conosciuto dalla comunità, in quanto da bambino faceva spesso da chierichetto a don Donato Orlando, parroco della chiesa di San Vito, durante le celebrazioni della Santa Messa: distrutti dal dolore i genitori e il fratello minore, così come i tanti amici che gli volevano bene.

Dramma tra le stazioni di Eboli e Capaccio, uomo investito da treno

Dramma tra le stazioni di Eboli e Capaccio, investito da treno

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button