Treofan, Cremaschi: “Una rapina al lavoro in favore delle multinazionali”

giorgio-cremaschi-potere-al-popolo

Dopo il licenziamento di oltre 70 tra lavoratori dello stabilimento Treofan Battipaglia, interviene anche Giorgio Cremaschi a "L'aria che tira"

BATTIPAGLIA. Dopo il licenziamento di oltre 70 tra lavoratori dello stabilimento Treofan Battipaglia, interviene anche Giorgio Cremaschi (Potere al Popolo) a “L’aria che tira”.

“Una rapina al lavoro in favore delle multinazionali”: Cremaschi di Potere al Popolo interviene a “L’aria che tira”

Questa mattina il portavoce nazionale di Potere al Popolo, Giorgio Cremaschi, è stato ospite a La7 all’interno del programma “L’aria che tira” su La7 per esprimere tutta la propria solidarietà e rabbia per una scelta che rischia di far perdere posti di lavoro a decine di famiglie del sud Italia.

«Il caso Treofan non è un caso singolo – dichiara Cremaschi – ma una storia che ormai si ripete, anche se in maniera diversa. Non è altro che il caso della rapina nei confronti del lavoro che avvantaggia le grandi multinazionali che svendono (De Benedetti) e che speculano sull’esistenza di lavoratori e lavoratrici (la multinazionale indiana Jindal). Quello che deve fare lo stato è intervenire con forza: nazionalizzazione subito della Treofan contro le grandi multinazionali che si arricchiscono sulla pelle dei lavoratori e delle lavoratrici! Come Potere al Popolo continueremo a stare al fianco di chi lotta e il 4 Febbraio saremo in presidio al Mise».


TAG