Cronaca

Covid: per l’anno accademico 2020/21 oltre il 50% degli studenti Unisa non pagherà le tasse

Il covid ha cambiato tutte le nostre abitudini, e molte delle cose che prima ci sembravano “normali”, ora sono più difficili: ne sanno qualcosa gli studenti, sia quelli della scuola dell’obbligo, che gli universitari, costretti ancora alle lezioni a distanza e a prenotare il posto in aula. Per venire incontro a loro, l’Unisa, ad esempio, ha innalzato la soglia della no tax area, in questo modo oltre il 50% degli studenti avrà l’esonero del pagamento delle tasse per l’anno 2020/2021.

Unisa, esonero tasse studenti anno accademico 2020/2021

L’Università degli Studi di Salerno si prepara ad una nuova fase, con prenotazione dei posti in aula, limitazione alla capienza nelle biblioteche e nelle areee comuni. Ma un ulteriore contributo agli studenti arriva dall’innalzamento della No Tax Area, la soglia oltre la quale gli studenti sono esanerati dal pagamento delle tasse annuali.

Il provvedimento

Da 20.000 euro (soglia indicata nel D.M. 234/2020) la soglia si innalza a 23.000 euro, in questo modo oltre il 50% degli studenti Unisa (circa 18mila) sarà completamente esonerato dal pagamento dei contribuiti universitari.

Nuove linee guida

Nei prossimi giorni saranno rese note le Linee guida operative e il Protocollo di sicurezza dedicato, elaborati con la fattiva collaborazione di tutte le componenti della comunità universitaria, per il rientro in aula degli studenti.

Articoli correlati

Back to top button