Salernitana

Nessuna proroga, la Salernitana deve essere venduta entro il 31 dicembre | Cosa rischia il club

Vendita della Salernitana, no alla proroga: cosa rischia il club granata dopo la decisione del Consiglio Federale

Niente proroga alla venduta della Salernitana. Abbiamo preso atto della situazione ma c’è un iter in corso che entra nella fase decisiva con scadenza il 31 dicembre. Non c’è possibilità di intervento” sono state le parole di Giancarlo Abete, commissario straordinario della LND, al termine del Consiglio Federale in programma questa mattina a Roma.

Vendita della Salernitana, nessuna proroga dopo il 31 dicembre

“Ci devono essere degli offerenti e una valutazione dei trustee se accettare o meno queste offerte. Non c’è stata alcuna delibera innovativa”  ha ribadito Abete in merito alla richiesta di proroga della Serie A dal 31 dicembre alla fine del campionato per la cessione della Salernitana. Alle 15 prevista la conferenza di Gravina.

Cosa rischia la Salernitana

Ma cosa rischia la Salernitana se non viene venduta? Dunque, entro il 31 dicembre, bisognerà cedere le quote del club. In caso contrario, la compagine granata verrà cancellata dal campionato di Serie A e dal calcio professionistico.


vendita-salernitana-proroga-cosa-rischia-club
Gabriele Gravina

Le parole di Gravina

“Non abbiamo assunto alcuna delibera, non ce n’era bisogno” ha dichiarato il numero uno della Federcalcio, Gabriele Gravina, in conferenza stampa: “Mi sono limitato a leggere l’atto notarile che dispone l’esclusione dal campionato in caso di mancata vendita entro il 31 dicembre. Abbiamo ricevuto la richiesta di proroga da uno dei disponenti, ma non è contemplato. Auguriamo alla Salernitana di trovare un acquirente, altrimenti sarà esclusione. Non dobbiamo deliberare, è tuto già scritto nel trust”.

Articoli correlati

Back to top button