Cronaca

Voleva un certificato falso, aggredisce medici all’ospedale

BATTIPAGLIA. Nella giornata di ieri, presso la U.O. di Radiologia del locale Presidio, un utente ha aggredito fisicamente e con minacce il personale Tecnico di Radiologia. Tale atto è partito dopo il netto diniego da parte del personale preposto (Tecnici e Medici) a rilasciare certificazioni non attestanti la reale situazione di salute dell’aggressore.
“A volte” spiega il Coordinatore Fial della Asl di Salerno “ubriachi o delinquenti abituali vari si recano in Ospedale per motivi diversi da quelli per cui un normale utente si reca in Ospedale e cioè per la diagnosi e cura dei propri malanni pretendendo prestazioni al limite dell’illecito. Urla, minacce verbali e tentativi di aggressione minano fortemente la sicurezza sul lavoro e la serenità di giudizio degli Operatori Sanitari che a volte debbono arrivare anche alle mani per difendersi ed a nulla vale la presenza di guardie giurate che non hanno poteri di polizia e non possono bloccare i malintenzionati che si macchiano del reato di minacce e percosse. E’ opportuno, quindi, che la Asl richieda agli organi competenti un distaccamento di polizia presso il locale Ospedale per arginare tentativi di truffa vari e sempre possibili aggressioni agli operatori colpevoli solo di fare il proprio dovere. Al dipendente che nella colluttazione ha riportato, come su di un ring di pugilato, una ferita all’arcata sopracciliare va tutta la nostra comprensione sul disagio lavorativo che ha subito.”

Articoli correlati

Back to top button