In volo sul fiordo di Furore: via libera per la zip line della costiera amalfitana

Il volo sarà lungo circa quattrocento metri mentre l'altezza media è di cento metri dal suolo e la durata è intorno ai tre minuti

FURORE. Si potrà volare sul Fiordo di Furore. Arriva la zip line della costiera amalfitana, sarà la grande attrattiva della prossima stagione estiva. Sospesi a circa cento metri di altezza, si potrà ammirare uno degli scorci più suggestivi della Divina.

A Furore l’idea ha preso corpo già due anni fa, ma ora che la giunta regionale ha dato il via libera, il sogno è vicino al divenire realtà. La Regione ha espresso il parere favorevole per la variante al Put che sarà definitivamente deliberata dal Consiglio entro trenta giorni e consentirà la realizzazione dell’impianto di zip line nel Vallone di Furore.

«Si potrà finalmente posare la prima pietra orientativamente a settembre e tagliare il fatidico nastro inaugurale entro Natale, in modo da consentire a Babbo Natale e alla Befana di volare per portare il loro dono più grande ai furoresi –  dice ironicamente il sindaco Raffaele Ferrioli – Ce l’abbiamo fatta, finalmente aggiunge il poliedrico primo cittadino del paese che non c’è – Dopo anni di estenuante burocrazia».

La zip line del Fiordo di Furore

La stazione di partenza della zip line di Furore è stata ubicata alla località Schiato (ex Isola Ecologica), con arrivo a Punta Tavola in territorio di Conca dei Marini.

Il volo sarà lungo circa quattrocento metri mentre l’altezza media è di cento metri dal suolo e la durata è intorno ai tre minuti. L’opera si avvale di capitale privato con la procedura del project financing ed è destinata ad accrescere l’appeal dei due paesi gemelli. Il sindaco Ferraioli ritiene quella della zip line un’opera importantissima.

Una nuova attrattiva turistica

E non solo per le nuove occasioni di lavoro che si vengono a creare, ma sopratutto per il grande appeal che l’impianto comporta, con nuovi motivi di richiamo per gli amanti degli sport estremi come Climbing, Diving, Jumping e, nella fattispecie, Fly Trekking.

Amanti del rischio e delle emozioni estreme che potranno trovare in Costiera nuove scariche di adrenalina. In attesa del via libera definitivo da parte del consiglio regionale, Furore già pensa al lancio dell’opera prima e unica in costiera amalfitana e che nella provincia di Salerno andrà ad implementare l’offerta di genere già presente a Trentinara ed a Laurino dove si vola sulle gole del Calore.

Una star internazionale per l’inaugurazione

A tal proposito si vocifera, che sarà una star del cinema, abituale frequentatrice del paese che non c’è a dare il fischio d’inizio del primo volo.

Il sindaco di Furore, Raffaele Ferraioli, la cui capa tosta è universalmente riconosciuta e che ha voluto a tutti i costi realizzare quest’opera portando avanti questo progetto, si è meritato, senza dubbio, il diritto di compiere il primo volo. «E non ho nessuna intenzione di rinunciarvi conferma ferraioli Perché credo che un giorno così non ritorni mai più».

Il video

In volo sul fiordo di Furore: via libera per la zip line della costiera amalfitana

Pubblicato da L'Occhio di Salerno su Domenica 12 agosto 2018

TAG