Cronaca

ZTL ad Agropoli: criticità e proposte migliorative di Vivicilento

AGROPOLI. Parte da oggi 25 Agosto ad Agropoli la nuova regolamentazione delle zone a traffico limitato. Tante le novità e non tutte hanno colto il favore di residenti, turisti e operatori turistici.

Per tali ragioni Vivicilento, dopo essere stata compulsata da diversi soci che lavorano nel settore turistico alberghiero, ha richiesto dapprima informali chiarimenti agli amministratori e ha poi incontrato, su indicazione di questi ultimi, il Vice Comandante della Polizia Municipale per avere delucidazioni sull’applicazione del nuovo disciplinare.

Sono state evidenziate alcune criticità, molte delle quali inerenti la regolamentazione per il transito e la sosta nel Borgo Antico.

Le strutture ricettive regolari ubicate nel Borgo e che fino a poco tempo fa potevano chiedere ed ottenere autorizzazioni alla sosta dei propri ospiti nei pressi della loro attività, con questo disciplinare non potrebbero più far parcheggiare le auto in piazza San Severino bensì solo al parcheggio del Castello o al parcheggio ex Landolfi.

E’ evidente che tali disposizioni creeranno non poche problematiche ai titolari che esercitano la loro attività di ricezione turistica in loco perché gli stessi non potranno più garantire un parcheggio vicino e quindi implicitamente ciò finirà per “svalutare” le strutture che fino a quel momento hanno sempre dato il massimo nell’accoglienza.

Acclarato che la maggior parte del lavoro nel settore turistico e la crescita del comparto è soprattutto merito degli operatori stessi e del loro costante impegno nella valorizzazione delle bellezze locali, del territorio e nella ottimizzazione della loro offerta, non pare affatto giusto che siano poi loro a risentire maggiormente della nuova disciplina del traffico e della sosta ad Agropoli.

“Il tutto appare ancora più grave se si considera che ci si sarebbe aspettato almeno un’audizione preliminare all’approvazione, invece ci si trova sempre a dover affrontare le cose a decisioni prese e ufficiali.- Sottolinea il presidente Ruocco che continua: -Non vogliamo che ad Agropoli ci siano operatori di seconda classe solo perché le loro strutture sono ubicate in una zona piuttosto che in un’altra. Vorremmo garantire a tutti la possibilità di fare accoglienza con standard qualitativi elevati ed è risaputo che la possibilità di parcheggio influisca fortemente sulle recensioni e i giudizi degli ospiti.
Per queste ragioni all’incontro sono state sollevate e sottolineate tali criticità e fatte proposte alternative consistenti nella possibilità del transito e parcheggio nella ZTL denominata B riguardante in particolare Via Tenente. G. Landolfi intero tratto e Piazza S. Severino. Ci auguriamo che tali mozioni migliorative che verbalmente hanno avuto accoglimento, siano prese seriamente in considerazione e applicate”.

Articoli correlati

Back to top button