Cronaca

164° Anniversario Fondazione della Polizia di Stato

SALERNO. Giovedì, 26 maggio 2016, alle ore 10.00, all’interno del chiostro della Caserma Pisacane, in Via S. Eremita a Salerno, avrà luogo la cerimonia celebrativa del 164° anniversario di fondazione della Polizia di Stato.

Anche quest’anno è stato scelto come tema celebrativo l’espressione “Esserci Sempre”, per esaltare il forte senso di responsabilità e lo spirito di abnegazione con cui la Polizia di Stato affronta le sfide del nostro tempo, sulla scia delle dinamiche sociali in continua evoluzione e fermento. Un rinnovato ed  appassionato impegno ad operare con sempre maggiore incisività per garantire la libera manifestazione del pensiero di ognuno e allo stesso tempo la sicurezza dei cittadini e dei loro beni.

La cerimonia si svolgerà, con la massima sobrietà, alla presenza del Sig. Prefetto e delle Autorità Civili, Militari e Religiose della provincia, nonché di rappresentanze del personale della Questura, degli Uffici delle Specialità, dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato e dei rispettivi familiari.

Per sottolineare la continuità degli ideali di sacrificio e di abnegazione degli appartenenti alla Polizia di Stato sono stati invitati alla cerimonia i familiari dei poliziotti vittime del terrorismo, della criminalità organizzata e del dovere e, prima dell’inizio della cerimonia, alle ore 09.00, il Prefetto ed il Questore di Salerno, alla presenza di una rappresentanza della locale Sezione A.N.P.S., renderanno gli onori ai caduti della Polizia di Stato con la deposizione di una corona d’alloro presso la lapide commemorativa situata nel porticato del Palazzo del Governo in Piazza G. Amendola.

Dopo la lettura dei messaggi inviati, per l’occasione, dal Presidente della Repubblica e dalle altre Autorità, il Questore di Salerno rivolgerà il suo saluto ai presenti.

Si procederà, quindi, alla consegna dei riconoscimenti agli appartenenti alla Polizia di Stato che si sono distinti, durante la loro attività, per meriti di servizio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button