Iacoponi gela l'Arechi. Non bastano le reti di Coda e Bus. Pareggio rocambolesco all'Arechi tra Salernitana ed Entella

Un pareggio dal retrogusto amaro. Un pari che sa di beffa per la Salernitana che al 92′ viene gelata dal preciso colpo di testa di Iacoponi. Due punti persi nel recupero per la compagine granata che aveva raddrizzato il match dopo il vantaggio ligure di Troiano. Prima Colombo e poi Bus avevano illuso gli uomini di Menichini che, nel finale di partita, vengono trafitti dal terzino biancoceleste. Salvarsi, prima di questa partita, era assai difficile. Dopo questa mazzata psicologica ha i canoni della “mission impossible”.

PREVIEW- Vincere o morire. Questa sera crocevia importante per la salvezza per la Salernitana che ospita la Virtus Entella. Ampio turnover per i padroni di casa. Menichini cambia interpreti ma non modulo: sarà ancora 4-4-2. Le new entry sono Terracciano, Colombo, Pestrin, Zito e Bus in luogo di Strakosha, Ceccarelli, Odjer (squalificato), Oikonomidis e Donnarumma (infortunato). Entella con il solito spartito tattico ed alcuni cambi rispetto alla vittoria di sabato: dentro le novità Sini, Staiti e Caputo. Quest’ultimo, insieme a Sestu, è un ex della sfida.

PRIMO TEMPO – Subito Salernitana pimpante: il primo tentativo porta la firma di Zito che scarica il mancino da grande distanza. Iacobucci para in due tempi. Poco dopo, al quinto, appoggio di Coda per Gatto, la cui conclusione viene smorzata dalla difesa ligure in calcio d’angolo. Risponde l’Entella con una punizione insidiosa di Staiti, la retroguardia granata allontana sui piedi di Sini che tira al volo: Terracciano devia in corner, con l’aiuto del palo ma l’arbitro non avvede la determinante deviazione del numero uno campano.

E’ ancora la compagine ospite a rendersi pericolosa con la combinazione delle due punte Di Carmine e Caputo: la conclusione di quest’ultimo termina a lato. Al ventesimo giunge la rete dell’Entella: azione confusa in area granata, culminata con una parata di Terracciano sulla rovesciata di Costa Ferreira. La sfera, tuttavia rimane ancora in possesso dei liguri che segnano con Troiano abile a sfruttare la sponda di un compagno. Quarta rete stagionale per il centrocampista biancoceleste. La Salernitana non demorde e sfiora il pareggio in due circostanze prima di pervenire alla parità. Prima Gatto sciupa una buona serpentina con un tiro a lato, poi Zito impegna severamente Iacobucci su calcio di punizione. Sull’angolo susseguente, l’ex Avellino crossa per Coda che, di testa, assiste Colombo. Il terzino di Tradate, a porta sguarnita, appoggia in rete l’1-1. Senza minuti di recupero l’arbitro Abbattista fischia la fine delle ostilità.

SECONDO TEMPO – Confermati gli stessi ventidue scesi in campo nel primo tempo. Al secondo Bus s’inventa il goal del raddoppio con un’azione personale. Percussione centrale dell’attaccante rumeno che con agilità supera un paio di difensori ospiti prima di depositare la palla in rete per il vantaggio granata. La Salernitana è padrona del campo e sfiora il tris con Coda che arriva con un attimo di ritardo sul suggerimento di Zito. Il dejavù di Trapani, stavolta, non si verifica. Girandola di cambi: con Masucci che subentra a Caputo, seguiti successivamente dagli inserimenti di Oikonomidis e Ceccarelli per Gatto e Zito. Gli ospiti inseriscono Palermo in luogo di Sini. Al trentasettesimo viene espulso proprio il neo-entrato in casa ligure che rifila una gomitata a Colombo. Rosso ineccepibile. Ma i Diavoli Neri approfittano del calo di tensione granata spingendo sull’acceleratore. I padroni di casa sprecano alcune transizioni importanti, una in special modo con Bus che non sfrutta una ripartenza calciando su Iacobucci in maniera centrale quando avrebbe potuto servire l’accorrente Coda. I granata hanno problemi, soprattutto per quel che concerne la gestione del possesso palla. Nei quattro minuti di recupero appare l’irreparabile: Ceccarelli stende da posizione pericolosa un avversario, guadagnando l’ammonizione che lo costringerà a Cesena. Sulla punizione arrotata di Troiano, Iacoponi si fa trovare pronto e sigla la rete del definitivo pareggio. La Salernitana potrebbe addirittura riportarsi in vantaggio con Coda che sbaglia un rigore in movimento sparando centralmente su Iacobucci. Per gli uomini di Menichini la strada verso la salvezza si fa sempre più complicata.

SALERNITANA (4-4-2) – Terracciano; Colombo, Bernardini, Bagadur, Franco; Gatto (70° Oikonomidis), Pestrin, Moro, Zito (77° Ceccarelli); Coda, Bus (90°Bovo). A disp.: Strakosha, Trevisan, Empereur, Tuia, Rossi, Ceccarelli, Bovo, Oikonomidis, Tounkara. All.: Menichini

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Iacobucci; Iacoponi, Ceccarelli, Pellizzer, Sini (71° Palermo); Sestu, Troiano, Staiti; Costa Ferreira; Caputo (61° Masucci), Di Carmine (83° Puntoriere). A disp.: Paroni, Keita, Volpe, Benedetti, Puntoriere, Otin, Zanon, Palermo, Masucci. All.: Aglietti

Arbitro: Abbattista di Molfetta

Reti: 20° Troiano, 29° Colombo, 2° st Bus, 90° Iacoponi

Note:  ammonniti: Bagadur; Ceccarelli (E), Sini (E) Sestu (E), Pestrin,  Espulso: Palermo (E) –

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button