Agropoli, donna violentata in una clinica privata: 4 anni e 6 mesi operatore sociosanitario

bellizzi-violenza-arrestato-uomo

La condanna per Vito Strollo, operatore sociosanitario accusato di duplice violenza sessuale nei confronti di una paziente di una clinica privata

Condanna a quattro anni e sei mesi per Vito Strollo, operatore sociosanitario accusato di aver violentato una donna ricoverata nella Clinica Malzoni di Agropoli.

La condanna per Vito Strollo

Come riporta Il Mattino nell’articolo a firma di Carmela Santi, giovedì pomeriggio è stata emessa la sentenza dal tribunale di Vallo della Lucania. I fatti risalgono al luglio del 2018 quando la 55enne rumena Lenuta Tutu, denunciò di essere stata violentata due volte da un operatore sociosanitario durante un ricovero per accertamenti nella struttura privata di Agropoli.

Il racconto

In seguito alla denuncia partirono le indagini e scattò l’arresto per l’uomo. La donna raccontò: “È venuto in camera con la scusa di aiutarmi ad accendere il televisore con il telecomando. Poi è tornato per portarmi dei fazzoletti di carta. Li sistemò in bagno, dove mi chiamò con la scusa di farmi vedere una cosa.

Quando misi piede in bagno, chiuse la porta e mi obbligò ad avere un rapporto sessuale. Sentivo le sue mani dappertutto. Piangevo ma lui è andato avanti fin quando ho visto che perdevo sangue dalle parti intime. Quando ha finito si è pulito e se n’è andato senza dire nulla”.

TAG