Altavilla Silentina, al via il programma per gli eventi natalizi

ALTAVILLA SILENTINA. Al via gli eventi promossi in occasione delle festività natalizie ad Altavilla Silentina. Il Comune, diretto dal sindaco Antonio Marra, ha messo a punto il programma “Natale insieme 2014”, ricco di iniziative. In evidenza la I edizione del “Festival organistico – Altavilla Silentina città della musica sacra”, che si terrà all’interno della chiesa […]

ALTAVILLA SILENTINA. Al via gli eventi promossi in occasione delle festività natalizie ad Altavilla Silentina. Il Comune, diretto dal sindaco Antonio Marra, ha messo a punto il programma “Natale insieme 2014”, ricco di iniziative. In evidenza la I edizione del “Festival organistico – Altavilla Silentina città della musica sacra”, che si terrà all’interno della chiesa di San Biagio. Si parte domenica 14 dicembre, alle 20, con il concerto d’organo di Angelo Troncone. Martedì 16 dicembre, sempre nella Chiesa di San Biagio, si terrà il concerto d’organo di Matteo Imbruno e Anton Paw che segna anche l’inizio della Masterclass di due giorni, con lezioni tenute dai due musicisti, su Letteratura organistica italiana per organo (Rinascimento e Barocco) e improvvisazione in stile italiano antico. Al termine del corso si terrà un’esibizione degli allievi. Il Festival si concluderà sabato 27 dicembre con il concerto d’organo di Antonio Varriano. Per la vigilia di Natale, invece, la chiesa nella frazione Cerrelli ospiterà, alle 22.45, un concerto natalizio prima della consueta messa di mezzanotte. Concerto di Natale anche in chiesa a Borgo Carillia, venerdì 26 dicembre alle 20.Domenica 28 dicembre, invece, le strade del centro storico ad Altavilla capoluogo si animeranno con il presepe vivente a cura dell’associazione “Argonauta”. Il ciclo di eventi natalizio di concluderà lunedì 5 gennaio, con la manifestazione di chiusura presso il teatrino del convento San Francesco. Il programma di eventi è stato messo a punto dall’assessorato alla cultura del Comune di Altavilla, retto da Davide Cembalo, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, la Soprintendenza per i Beni storici, artistici ed etnoantropologici di Salerno e Avellino, i padri vocazionisti, il Tavolo tecnico per il recupero artistico e culturale di Altavilla Silentina e l’associazione “Argonauta”.

TAG