Cronaca

Angri, molestie sessuali sull’allievo minorenne: nuova condanna per ex coach di basket

Molestava un suo allievo minorenne: regge anche in secondo grado l’accusa di violenza sessuale per un giovane ex istruttore di basket di 28 anni, di Angri. L’imputato è stato condannato in Corte d’Appello a Salerno a 2 anni di reclusione, con pena sospesa, con il riconoscimento del terzo comma legato alla particolare tenuità del fatto. Il giovane è stato anche liberato dalla misura cautelare personale, quella del divieto di avvicinarsi al minore, oltre alla revoca dell’interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Angri, molestie sessuali sull’allievo minorenne

Era stata la madre del giovane allievo a presentare denuncia. I fatti risalgono alla fine del 2015. All’epoca, il piccolo aveva 11 anni ed era allievo di una scuola di basket guidata dall’imputato. Stando a quella denuncia, il ragazzino era finito al centro delle attenzioni del suo istruttore, spesso morbose e ambigue nei suoi atteggiamenti. Pur mostrandosi gentile e affettuoso, l’istruttore avrebbe poi cominciato ad accompagnare da scuola a casa il ragazzo, oltre ad aiutarlo a svolgere i compiti.

Molte di queste cose, come spiegò lo stesso imputato, furono fatte con il consenso dei genitori. Tuttavia, le accuse riguardavano anche atteggiamenti ben più invasivi, inquadrati poi come abusi e molestie. Nello specifico, palpeggiamenti, toccamenti nelle parti intime e carezze.

Articoli correlati

Back to top button