CronacaPolitica

Battipaglia, per un posto in consiglio si moltiplicano i candidati

BATTIPAGLIA. A due mesi dalle elezioni comunali, il quadro dei candidati a sindaco di Battipaglia è quasi del tutto definito. Enrico Lanaro, candidato sindaco del centrosinistra, ha raccolto il sostegno di Nicola Oddati, che sarà capolista del Partito democratico. Pietro Ciotti, invece, andrà avanti da solo, sfidando anche il Pd di cui egli stesso fa parte, appoggiandosi a delle liste civiche.

Una parte degli elettori di centrosinistra che non ha accolto di buon grado l’esito delle primarie, invece, sarà al fianco di altri candidati a sindaco, tra cui Ugo Tozzi e Gerardo Motta. Gli elettori di Forza Italia sono divisi tra Cecilia Francese, che ha in mano il simbolo del partito, lo stesso Tozzi e Vincenzo Inverso. Impegnati a costruire le liste i candidati a sindaco Giuseppe D’Elia, Paolo Rocca Comite Mascambruno, Guglielmo Marchetta (Noi con Salvini), Riccardo Maria Cersosimo (movimento cristiano “Sulla tua parola”).

Attende invece solo l’ufficialità il passo indietro di Fernando Zara, che abbandonerà l’idea di correre da solo con Rivoluzione Cristiana per appoggiare la Francese. Il Movimento 5 Stelle dovrebbe abbandonare l’idea di essere presente alle amministrative. Nonostante i tentativi, il gruppo non ha infatti trovato ancora una sintesi sul nome da presentare come candidato sindaco. Se i candidati alla poltrona di primo cittadino sono tanti e si muovono con iniziative di vario genere, ben più vivace appare il quadro degli aspiranti consiglieri comunali, che sperano di scommettere sul cavallo giusto per raggiungere una poltrona nell’assise cittadina.

In particolare i più “esperti”. Sta trovando conferme, anche se non ufficiali, la scissione interna al gruppo di Lanaro che vuole un allontanamento dell’ex sindaco Alfredo Liguori dal team di supporto. Dopo la smentita ufficiale di Tozzi («non ho avuto alcun incontro politico con Liguori»), l’ex sindaco ed assessore durante l’amministrazione guidata da Giovanni Santomauro dovrebbe affiancare Motta. Seguito a ruota dall’ex consigliere Domenico Zottoli e da Enrico Tucci.

Al fianco di Motta si posizioneranno anche gli ex consiglieri Adolfo Rocco (che ha abbandonato la lista Noi con Salvini) e Renato Vicinanza, che invece non seguirà Forza Italia al fianco di Cecilia Francese. Diversi gli imprenditori che hanno scelto di puntare su Tozzi. Su tutti, la giovane Gemma Caprino. Con Inverso, che continua il suo tour nei quartieri, ci saranno invece Arturo Denza – che ha presentato ufficialmente la sua candidatura al consiglio comunale – Luca Mautone, Jole Monaco, e Pierdomenico Di Benedetto dell’associazione “Polis Sa”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button