Cronaca

Bracconaggio di cinghiali sui Monti Picentini: quattro denunce per la banda

Bracconaggio di cinghiali sui Monti Picenti: alla fine è stata scoperta e stanata la banda dei “cinghilisti”. Sono stati tutti denunciati.

Denunciati per bracconaggio di cinghiali sui Monti Picentini

Avevano seminato il panico sui Monti Picentini facendo razzia di cinghiali: alla fine è stata scoperta e stanata la banda dei “cinghialisti“, protagonisti di diversi episodi di bracconaggio.

Gli uomini sono stati tutti denunciati per maltrattamento, dato che costringevano i loro cani a stare chiusi nelle auto per ore. In altre circostanze, li costringevano a stare accatastati box artigianali di piccole dimensioni. In totale sono ben quattro del denunce ma seguiranno altre sanzioni.

«Era da tempo che li cercavamo – racconta un volontario dell’Enpa – Pensavano di poter fare le cose a loro piacimento, padroni di un territorio violentato da cave e bracconaggio. Li abbiamo sorpresi mentre si preparavano alla battuta. Alcuni erano già posizionati sulle poste. I battitori erano già a lavoro. Quattro persone sorprese con armi modificate – fucili semiautomatici a 5 colpi anziché 3, munizioni a pallettoni – vietate per la caccia al Cinghiale».

 

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button