Cronaca

Caos alla facoltà di Medicina: tre specializzandi lasciano

SALERNO. Tre specializzandi su quattro hanno chiesto il trasferimento all’università di Napoli a causa delle difficoltà a proseguire gli studi, dovute agli scontri interni tra i primari.

Tutto ha inizio quando l’accordo informale tra il primario ospedaliero, della divisione di Chirurgia, Pasquale Ardimento e quello universitario, Domenico Lombardi è venuto meno. A farne le spese i 117 studenti universitari più quattro specializzandi costretti a vivere quotidianamente i dissapori interni e i contrasti tra mondo ospedaliero e mondo universitario.

Il direttore della specializzazione aveva anche negato la possibilità ai tre di andare via, che però si sono rivolti alla scuola di specializzazione generale dell’Università  “Federico II” di Napoli in quanto sede amministrativa generale. Ieri il consiglio si è riunito e ha dato il via libera.

«Sono con effetto immediato, cioè da oggi — come scrive in una mail agli studenti lo stesso Lombardi — trasferiti presso il professore Ferulano e presso il professore Milone del policlinico dell’ Università “Federico II” di Napoli». «Ciò — sottolinea Lombardi — a seguito della loro rappresentazione delle disastrose condizioni di lavoro esistenti nell’ospedale universitario Ruggi d’Aragona e dell’impossibilità di svolgere con tranquillità ed in sicurezza la frequenza dei reparti clinici»

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button