Cronaca

Capaccio Paestum, chiuso un caseificio con angolo bar: non era autorizzato

Il caseificio si trova lungo la SS18, in località Ponte Barizzo

Scoperto un caseificio con angolo bar non autorizzato a Capaccio Paestum. Con apposita ordinanza, il dirigente responsabile del Suap, Antonio Rinaldi, ha disposto la chiusura ad horas di un caseificio situato lungo sulla SS18, in località Ponte Barizzo.

Caseificio non autorizzato a Capaccio Paestum

Il provvedimento del funzionario nasce da una nota inviata al Comune di Capaccio Paestum dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute – N.A.S. di Salerno, con cui si comunicava che, a seguito di un’ispezione igienico sanitaria ed amministrativa al caseificio in questione, effettuata il 15 aprile scorso, si accertava la presenza di un angolo bar e la vendita di prodotti alimentari preconfezionati all’origine non di produzione propria, senza alcuna preventiva comunicazione, in violazione dell’articolo 145 co 2 L.R. 7/2020 (per aver avviato un esercizio di vicinato in assenza del prescritto titolo abilitativo) e dell’articolo 149 co 2 L.R. 7/2020 (per aver avviato attività di somministrazione di alimenti e bevande in assenza del prescritto titolo abilitativo).

Poiché, al termine delle verifiche, non era risultata alcuna documentazione presentata dal titolare dell’attività, l’Ufficio Suap ne ha disposto l’immediata chiusura. Contro il provvedimento è ammesso ricorso al Tar entro il termine di 60 giorni.

Articoli correlati

Back to top button