Inchiesta Caporalato, pratiche al Comune di Eboli: spunta il nome di Pierino Infante, fratello del consigliere Pasquale

pierino-infante

In merito all'inchiesta Caporalato, emergono le intercettazioni sulla questione delle pratiche al Comune di Eboli: spunta il nome di Pierino Infante

In merito all’inchiesta Caporalato, emergono le intercettazioni sulla questione delle pratiche al Comune di Eboli: spunta il nome di Pierino Infante, fratello del consigliere comunale Pasquale Infante.

Ecco le intercettazioni che incastrano Pierino Infante sul caso delle pratiche

Ex assessori ed ex consiglieri che chiedono ai dipendenti comunali una mano per accelerare alcune pratiche. È quanto viene fuori dall’inchiesta sul caporalato portata a termine ad Eboli e che ha visto l’emanazione di diverse misure da parte del Gip del Tribunale di Salerno che ha anche fissato la data dell’udienza preliminare per la discussione della richiesta rinvio a giudizio presentata dal magistrato titolare dell’inchiesta.

Tra le intercettazioni che stanno venendo fuori vi sono quelle di Pierino Infante, fratello di Pasquale coinvolto nell’inchiesta. Anche Pierino Infante è stato amministratore del comune di Eboli.

  • Pierino. “No si muove poco per arrivare a 800, qua? Ma che facciamo? No non esiste proprio…”
  • Giuseppe: “Allora quelli la li rimaniamo fuori, li rimaniamo là?”
  • Pierino:” Cosa, come?”
  • Giuseppe: “La devo rimanere fuori…”
  • Pierino: “No, no, mettila a terra: Poi lo calibro io qua. Non ti preoccupare”.
  • Giuseppe: “Ah”
  • Pierino: “Faccio due culture, qua. Hai capito? Lo Gestisco io, non ti preoccupare”.
  • Giuseppe: “Ah”
  • Pierino :”Uhm… allora… Lo facciano rientrare così come ci siamo detti.. Se saliva ad un milione, onestamente 400.000 tu li recuperavi, no?”
  • Giuseppe: “Eh, Eh”
  • Pierino :”Però se dobbiamo fare che noi dobbiamo recuperare… tu hai capito che da settecento vai a finire a ottocento? E che abbiamo fatto, Peppe? Il guadagno del ca… ”

Poi c’è una conversazione tra Pierino Infante sollecita a chi di competenza un cambio celere di domicilio. E ancora vi è un’altra intercettazione tra Pierino Infante e Achille Pirozzi, dipendente pubblico (già coinvolto in altro procedimento giudiziario).

  • Pierino: “Ho parlato con Massimo, però la devi seguire un attimo tu perché a me mi serve una licenza entro un paio di giorni, la. Stanno Quattro nomi”.
  • Achille: “E mandami”.
  • Pierino: “Ma tu ti metti a Corsetto la? Te lo metti e lo metti a lavorare?”
  • Achille.”Mandami i dati e incominciamo.. va bene?”
  • Pierino :”Ti mando i quattro nominativi, mettiti tu, senza che mi fai venire la a perdere tempo che devo presentare queste carte. Dai dammi una mano…”.

TAG