Cronaca

Carabiniere accede alla banca dati quando è fuori servizio, va a processo

Sarà processato per l’accesso abusivo alla banca dati il carabiniere all’epoca in servizio a San Valentino Torio, il militare accedeva fuori servizio.

Carabiniere a processo per accesso abusivo a banca dati

Il processo avrà luogo al Tribunale di Nocera Inferiore. Il militare, in servizio alla stazione di San Valentino Torio all’epoca dei fatti, secondo le accuse, si sarebbe introdotto all’interno del sistema in dotazione alle forze di polizia abusivamente. Questo ha messo in moto il reato di abuso di poteri e violando le norme di sicurezza.

In particolare, l’accesso sarebbe avvenuto con violazione delle direttive concorrenti l’accesso. In particolare accedendo a tale sistema «nonostante fosse fuori servizio e comunque nonostante non dovesse svolgere alcuna indagine nei confronti delle persone oggetto di interrogazione».

A quando risalgono i fatti

I fatti risalgono al gennaio 2018, con 2 diversi episodi contestati dalla procura nocerina. Al processo saranno chiamati a testimoniare i suoi superiori, con le annotazioni di polizia giudiziaria effettuate in vari momenti sugli episodi.

Solo in dibattimento il carabiniere spiegherà quale fosse il motivo di quei suoi accessi, effettuati quando non era in servizio. Secondo una recente pronuncia della Cassazione, compie il reato il pubblico ufficiale che, «pur essendo abilitato e pur non violando le prescrizioni formali impartite dal titolare di un sistema informatico o telematico protetto, acceda o si mantenga nel sistema per ragioni diverse rispetto a quelle per le quali, soltanto, la facoltà di accesso gli è attribuita».

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio